A ROMA LA MOSTRA “HUMOR BIODEGRADABILE”: QUANDO ARTE E AMBIENTALISMO SI INCONTRANO

In Italia amiamo essere simpatici anche quando non ce ne sarebbe bisogno. Il fatto di essere un popolo estroverso ci fa prendere col sorriso qualunque tipo di argomento. Sdrammatizzare è una delle cose che ci riesce meglio, anche quando l’argomento di cui stiamo discutendo è sensibile e poco adatto a questo genere di reazioni.

Ma parliamo di un talento innato per la maggior parte di noi. Questo non comporta necessariamente dei comportamenti superficiali e frivoli. Possiamo dire infatti che, alleggerendo la pesantezza di un certo tipo di questioni, aumentiamo la possibilità di essere ascoltati e capiti. Come dice un vecchio detto popolare “Pulcinella scherzando scherzando diceva la verità…”

Scherzando si impara

Proprio per questo motivo, negli ultimi mesi è nata l’idea di creare un’esposizione artistica a tematica ambientale nella città di Roma. Sono stati invitati a prenderne parte ben 100 disegnatori fumettisti provenienti da tutti i continenti del nostro pianeta. Questi, appartenenti a culture talvolta completamente diverse, hanno presentato delle opere umoristiche. Il tema come detto è quello del rispetto dell’ambiente, e l’interesse che ne è scaturito da parte del pubblico è davvero sensazionale.

Il titolo della mostra è “Humor Biodegradabile – 100 autori da tutto il mondo in un mare di plastica“, ed è possibile visitarla già da venerdì 7 febbraio. Il luogo è facilissimo da raggiungere: parliamo del supermercato “IperCoop” del centro commerciale Euroma 2, in zona Eur. Questa durerà fino a domenica 16.

L’ingresso è completamente libero e si tratta di un’occasione irrinunciabile. Saper prendere la questione con la giusta leggerezza è davvero molto importante. Un sorriso che aumenta la consapevolezza e la voglia di cambiare il mondo.

Exit mobile version