Come spesso accade, anche oggi ci troviamo a tessere le lodi dei paesi scandinavi per quanto riguarda la questione ambientale. Non si tratta di semplice fanatismo, ma di alcuni dati di fatto. Per quanto riguarda l’Europa, parliamo della regione più dedita a tutto ciò che gira intorno all’ambiente e al rispetto della natura.

Non è un caso infatti che per quanto riguarda Svezia, Norvegia, Finlandia e Danimarca, l’obiettivo di eliminare completamente l’utilizzo dei combustibili fossili sia davvero a pochi passi dall’essere raggiunto. Forse a causa delle bellezze naturali presenti, o più probabilmente per merito di un’educazione civica con i fiocchi. Questi paesi fungono da esempio in moltissimi campi, vediamone un altro.

Svolta completa

Quando parliamo di ambiente, ci riferiamo anche all’agricoltura. Anche in questo campo, i paesi scandinavi possono dare lezioni al resto del mondo. Per quanto riguarda la Danimarca, è stato dichiarato ufficialmente che entro la fine del 2020 si riuscirà ad effettuare una svolta epocale. Tutta l’agricoltura infatti sarà completamente biologica, il che suona come l’ennesima vittoria di un paese davvero organizzato.

--pubblicità--

Indubbiamente il fatto che il numero dei cittadini totali danesi sia poco più alto di quello di una metropoli europea aiuta a migliorare i dati sempre più esaltanti. Ma l’aver decretato la rinuncia ufficiale a pesticidi e ogm suona come l’ennesima vittoria di una mentalità dedita all’amore per il nostro pianeta.

Dati del genere non hanno un riscontro esclusivamente ambientale, ma anche fisico. Non fare più utilizzo di pesticidi giova alla salute di tutti: dal coltivatore fino al consumatore.