Come spesso accade ci troviamo a raccontarvi di alcuni animali che stanno correndo il serio rischio di estinguersi. Si tratta di un quantitativo di specie inimmaginabile, che speriamo possa ridursi sempre di più con il passare degli anni.

La realtà è che l’uomo è complice se non addirittura colpevole nella maggior parte dei casi. Spesso, a causa del disboscamento vengono intaccati gli habitat dove gli animali sono abituati a vivere. Inoltre, in moltissime parti del mondo, esiste ancora il bracconaggio. Alcuni animali sono ricercatissimi in molti campi, e l’uomo si è sempre posto pochissimi problemi ad uccidere quantitativi spropositati di esemplari.

C’è ancora una speranza

Per quanto riguarda il rinoceronte bianco, il rischio estinzione è più di un pericolo. In tutta la terra sono rimasti solamente due esemplari femmine in grado di procreare e non far scomparire definitivamente la specie. L’uomo, di fronte a questo pericolo imminente, si è attivato alla ricerca di una soluzione.

--pubblicità--

È di pochi giorni fa la notizia di un tentativo di creazione di un terzo embrione per la riproduzione forzata della specie. Questo viene conservato in azoto liquido e probabilmente verrà utilizzata la tecnica della fecondazione artificiale. Proprio per questo, si sta pensando di far ospitare l’embrione fecondato ad un animale molto simile.

Si tratta del rinoceronte bianco del sud, che “affitterebbe” il suo utero nel tentativo di salvare la specie “cugina”. È indubbiamente un tentativo estremo, una estrema ratio. Ma si tratta della sola ipotesi percorribile prima di decretare definitivamente l’estinzione. Sarebbe bene evitare di arrivare a soluzioni così rischiose, ma come detto ormai c’è poco da fare.