Le patatine fritte sono uno dei finger food più amati a livello mondiale. La loro semplicità, unita al fatto che sono mangiabili con tutte le salse esistenti, le rende ultra fruibili. Probabilmente al giorno d’oggi, la prima cosa che ci viene in mente parlando di questo alimento, sono i fast food. Si tratta infatti di un must di moltissimi ristoranti come Mc Donald’s o Burger King. Accanto al panino, siamo soliti trovare una bibita delle dimensioni desiderate ed una porzione di patatine fritte.

Paesi come ad esempio il Belgio, amano dipingersi come veri cultori e tradizionalisti della patata fritta. Negli ultimi anni sono nati diversi marchi, soprattutto olandesi, che hanno l’intento di espandere una volta di più l’amore per questa pietanza. Ma alcune ricerche hanno appena messo in evidenza una verità sconcertante.

Una verità incredibile

Degli studi fatti dalla American Chemical Society hanno messo in evidenza un risultato che ha lasciato tutti quanti a bocca aperta. Sembra infatti che le patatine che vengono vendute nei supermercati surgelate, rilascino delle sostanze nocive. Questo a causa di una pre cottura effettuata in fabbrica. Gli effetti della doppia frittura dunque sembra che siano fatali per il corpo umano. Lo studio evidenzia, durante la seconda frittura, il rilascio di acrilamide, ritenuta tossica e persino cancerogena in alcuni casi.

--pubblicità--

Si tratta di una notizia sconcertante, poiché sostanzialmente tutti quanti abbiamo avuto modo di rapportarci con questa pietanza, ed un’eventualità del genere si è verificata nella maggior parte delle abitazioni di tutto il mondo. Incredibile davvero!