A tantissime persone il mare mette serenità. A dir la verità sono ben pochi i soggetti a cui un posto del genere mette agitazione. Probabilmente un’idea del genere è legata al non saper nuotare, altrimenti risulta inconcepibile.

Il suono delle onde, lo sguardo perso verso l’orizzonte e i pensieri che questo ambiente scaturisce sono qualcosa di impagabile. Ma non si tratta esclusivamente di sensazioni. Alcuni studi hanno evidenziato come l’aria marina, l’acqua salata e tutto ciò che è inserito in questo ambito, hanno un’utilità effettiva sulla salute. Ed ecco dunque che spesso non occorre riempirsi di farmaci costosi, ma basterebbe fare una passeggiata in riva al mare.

Qualche spiegazione

Facendo un bagno nell’acqua marina, il nostro organismo assorbe oligoelementi e sali. I nostri muscoli si tonificano, mentre il nostro corpo diventa più forte. Pensate all’acqua a contatto con la vostra pelle: ogni movimento è come un massaggio rigenerante. Inoltre, la salsedine aiuta a sbloccare le vie respiratorie ostruite.

--pubblicità--

Respirare l’aria marina fa benissimo ai nostri polmoni. In questa infatti la concentrazione di cloruro di sodio, magnesio, iodio e calcio è molto più alta rispetto a quella cittadina. Inoltre, banalmente, allontanarsi dallo smog dei centri abitati può solo aiutare.

A questo punto possiamo dire che è possibile combattere prima del loro avvento patologie come l’asma, la sinusite e tutto ciò che riguarda le allergie di tipo respiratorio. Questo processo è definito “talassoterapia“, ed è un metodo antichissimo. Ci risulta che, soprattutto nel XIX secolo nella regione della Bretagna, andasse per la maggiore.

Vi consigliamo di provarla, non ve ne pentirete.