Ci piace moltissimo suggerirvi piatti che possano aumentare la vostra fama da cuochi provetti. Spesso vi proponiamo preparazioni molto semplici e veloci. Questo perché nella vita che viviamo oggi, i ritmi sono davvero alti. Non tutti perciò hanno tempo da spendere in cucina, o almeno non molto.

Questo rischia di inficiare sulla nostra capacità e sulla nostra reputazione. Si tratta di qualcosa di soggettivo, ma sentirsi dire “sei un bravo cuoco” da una certa soddisfazione. Oggi vi proponiamo un contorno vegetariano molto gustoso e saporito: i finocchi gratinati.

Come preparare

Per la preparazione occorreranno 4 finocchi di dimensioni medio/piccole, 300ml di latte (possibilmente scremato), due uova, 25g di burro, un cucchiaino di curry, un cucchiaino di farina tipo “00”, della groviera grattugiata e del sale.

--pubblicità--

Mondate i finocchi della parte esterna più grossa e dura, ma non eliminate la cima con le barbine verdi e pareggiate la base dei finocchi in modo che possano stare in posizione verticale. Lessateli per 15 minuti in acqua bollente e salata. Scolateli, poneteli in un tegame e fateli insaporire con il burro. Cuocete per 10 minuti, bagnandoli poco alla volta con il latte tiepido, dentro al quale avrete già unito curry e farina.

A cottura ultimata adagiate i finocchi a coppie in posizione verticale, in due pirofile che li contengano di misura. In una ciotola sbattete le uova con un pizzico di sale e la groviera grattugiata. Versate questo miscuglio sui finocchi e fate cuocere in forno a 180° per 20/25 minuti. Il segreto sta nell’osservare continuamente la superficie. Quando sarà gratinata, toglieteli e serviteli caldi.

Buon appetito!