È nata da pochissimi giorni una nuova realtà ferroviaria in Gran Bretagna. Il nome della modernissima azienda di trasporti è altamente simbolico: Avanti West Coast. Si tratta di un franchising tra FirstGroup che detiene il 70% dell’impresa e Trenitalia, proprietaria del restante 30%.

Il primo treno della nuova società è partito dalla stazione di Euston, nella parte settentrionale della capitale inglese, cioè Londra. Questi treni di ultima generazione metteranno in comunicazione le città di Manchester, Liverpool, Birmingham, Preston, Cester, Edimburgo, Glasgow e la già citata capitale.

L’azienda più famosa di trasporti ferroviari italiani ha deciso dunque di investire oltremanica, dando fiducia ad un progetto innovativo, nonché ecologico.

--pubblicità--

Perchè treni ecologici?

Secondo le stime fatte nel momento in cui il progetto ha preso corpo, i treni saranno “eco friendly”. Entro il 2022 la gamma dei trasporti disponibili includerà 10 nuovi treni elettrici e 13 treni ibridi, con maggiore capacità e minori emissioni di CO2 (-61%) rispetto alla media di quelli odierni.

Ad oggi il roaster di treni comprende 76 vetture, che sono in grado di trasportare circa 25 mila persone giornalmente. Le stime dicono che in un anno si potrebbe raggiungere il numero di 39 milioni di passeggeri grazie a questa nuova compagnia. Naturalmente si tratta di macchine modernissime, munite di Wi-Fi all’interno e con una linea slanciata. Il picco di velocità sarà tra i più alti di tutta l’isola britannica: in pochi secondi sarà possibile le 125 miglia orarie, corrispondenti a circa 200 chilometri all’ora.

La parola “avanti”, nel nome dell’azienda sta a simboleggiare proprio il fattore del progresso. Saranno installati infatti sistemi di ultima generazione anche all’interno delle stazioni, alimentati con pannelli solari. Anche l’aria condizionata all’interno dei treni e delle stazioni sarà ad altissima efficienza energetica.