Durante il periodo delle feste, molti di noi amano mettersi alla prova ai fornelli. La nostra famiglia, seduta intorno al tavolo per festeggiare, sarà sicuramente un ottimo banco di prova per la nostra mano da cuochi. Per fare un figurone però, occorrono ottime idee. Siamo qui per questo, eccovi un’ottima proposta per il cenone dell’ultimo dell’anno: il risotto allo zafferano con astice.

Si tratta di un primo di “pesce”, leggero, caratteristico e soprattutto molto gustoso. I vostri parenti, se seguirete la ricetta in ogni suo passo, non potranno che farvi i complimenti.

La preparazione

Vi occorreranno 350g di riso carnaroli, un astice da circa 1kg, 150g di burro, uno scalogno e mezzo, una bustina e mezzo di zafferano, 150ml di prosecco, 2 carote, un sedano e del sale.

--pubblicità--

Inizia congelando l’astice che hai acquistato, per poi tirarlo fuori la mattina successiva. Stacca chele e zampe. Prepara un brodo con 1 L di acqua, carota, sedano e le parti che hai rimosso dal corpo del crostaceo. Prima dell’utilizzo, questo andrà filtrato.

Prepara un soffritto con 80g di burro e lo scalogno tagliato finemente. A questo punto, nel tegame andrà fatto tostare il riso per almeno 5 minuti. Quando ti sembra passato il giusto tempo, sfuma il tutto con un bicchiere di prosecco. A questo punto, idrata il risotto con il brodo che hai preparato in precedenza. Ricordati di non esagerare con la quantità, sarà necessario aggiungere il brodo ogni volta che all’interno della padella la situazione sta diventando “troppo asciutta”. A metà della cottura, aggiungi una bustina e mezzo di zafferano sciolta in un bicchiere d’acqua. Rimane solo da aggiungere la polpa dell’astice. Aggiungila nel tegame quando mancano 10 minuti circa alla fine della cottura, utilizzando il burro rimasto.

A questo punto non rimane che ideare un impiattamento particolare e servire a tutti i parenti ed amici presenti a tavola.

Buon appetito!