Alcune ricerche hanno dimostrato come avere un animale da compagnia nella nostra casa possa giovare alla nostra salute. Se poi si tratta di un cane, la lista dei potenziali benefici diventa davvero molto corposa. Effettivamente, anche prima dei risultati di questi studi, si poteva presumere un ragionamento di questo genere. I nostri amici sono molto empatici ed affettuosi, attributi non scontati in un mondo sempre più rivolto al digitale e “freddo”.

Ad esempio, i risultati di questi studi hanno sottolineato come avere un cane in casa aiuta con l’immunizzazione. Se si possiede un cucciolo, sarà statisticamente meno probabile che possiate prendere un’influenza. Questi dati diventano ancora più lampanti nel momento in cui a vivere accanto ad un amico a quattro zampe è un bambino.

L’empatia è fondamentale

Pensate al lato empatico del rapporto col vostro cane. Vi rispetta, sa che siete i suoi padroni e vi ringrazierà per sempre anche per una briciola di pane. Altrettanto però, un cane sa riconoscere i vostri momenti no, e puntualmente vi viene in soccorso dimostrandovi affetto incondizionato. Altro pregio fondamentale che possiamo attribuire ai nostri amici è indubbiamente la responsabilizzazione. Di fatto hanno bisogno di cure, e solo grazie al nostro aiuto possono vivere tranquillamente. Non sarà come avere un figlio, è chiaro, ma ci aiuta a “diventare grandi“.

--pubblicità--

Non a caso infatti sta prendendo sempre più piede la “pet terapy“. Affiancando un cane ad una persona malata di cancro ad esempio, è possibile alleviare in maniera considerevole la sofferenza. Prendersi cura di un cucciolo stimola la produzione di tutta una serie di ormoni in grado di migliorare la qualità della nostra vita.