In questo periodo tutte le case vengono addobbate con luci, adesivi e corone che ci ricordano l’atmosfera natalizia. Le famiglie, spesso divise dal lavoro e dagli impegni, stanno per ritrovarsi attorno ad una tavola imbandita per passare assieme anche solo qualche ora.

Nelle nostre abitazioni esistono delle tradizioni che non moriranno mai. Tra queste, le più importanti sono l’albero decorato ed il presepe. In moltissimi approfittano delle festività appena trascorse, quelle dell’Immacolata concezione, per montare tutti gli addobbi e trasformare la propria casa in una bomboniera colorata.

Nel caso non aveste ancora montato i vostri addobbi, eccovi un paio di suggerimenti per rispettare la tradizione stando attenti ai materiali utilizzati. In questa maniera, osserverete rispetto anche per la natura.

--pubblicità--

Come agire per un presepe eco friendly

La parola d’ordine è riciclo. Guardatevi intorno, sicuramente avrete moltissimi oggetti inutilizzati o che vorreste buttare nel cestino. Ecco, prima di farlo, provate a pensare che molti di questi potrebbero esservi d’aiuto per un presepe originale ed amico della natura.

Ad esempio, il cartone che normalmente butteremmo nella pattumiera della raccolta differenziata, è congeniale al 100% per la vostra opera di riciclo. Potrete utilizzarlo come sfondo della scenografia colorandolo con dei pennarelli. Con dei ritagli di carta avanzati potrete costruire delle statuette stilizzate in rappresentanza dei vari personaggi presenti normalmente nella scena. O ancora, invece che il muschio, per simulare realisticamente una base, potrete utilizzare della segatura o della sabbia.

Insomma, le regole non sono scritte da nessuna parte, ma le idee possono essere infinite. Quale migliore occasione per dimostrare che teniamo in maniera particolare alle tradizioni ed al nostro pianeta?