Come stanno facendo moltissimi marchi importanti, anche H&M persegue la linea dell’eco friendly, portando avanti la linea “conscious” tra le portabandiera di tutta la gamma.

C’è da dire che questa idea è stata portata avanti dal marchio svedese già da diversi anni. Non sembra un caso infatti che questa linea di negozi abbia la stessa provenienza geografica dell’attivista più famosa che tutto il mondo ha imparato a conoscere nell’ultimo anno: Greta Thunberg. 

Di cosa stiamo parlando?

H&M si impegna ad offrire capi alla moda al miglior prezzo e in maniera sostenibile. Tutti i nostri prodotti sono realizzati con cura e attenzione per chi li produce e per l’ambiente.

Questo l’incipit della presentazione della linea “conscious” sul sito italiano della multinazionale del vestiario. Nonostante si tratti di capi a “basso costo”, i piani alti hanno voluto mostrare a tutto il mondo come si possa essere rispettosi della natura. E l’hanno fatto in grande stile, dando un nome significativo ad un’intera linea di vestiario. Negli anni, questa sta prendendo sempre più il largo, arrivando ad essere probabilmente la portabandiera del marchio.

--pubblicità--

Per ottenere l’etichetta verde il prodotto deve essere realizzato almeno per il 50% con materiali sostenibili, come cotone biologico o poliestere riciclato, ma è possibile che alcuni capi abbiamo una percentuale anche maggiore!

Negli ultimi anni la testimonial scelta è stata la bellissima attrice Olivia Wilde, che si è detta entusiasta di prendere parte ad un’attività così eco-friendly.

“Adoro la collezione H&M Conscious Exclusive, sia dal punto di vista etico che estetico. È così che dovrebbe essere tutta la moda: capi fantastici e più sostenibili”.

Queste le parole rilasciate a Vanity Fair qualche tempo fa.