Probabilmente leggere una ricetta in questi giorni di lunghissime mangiate non vi aggraderà al 100%, ma vi consigliamo di conservare questa ricetta per i prossimi giorni. Dopo qualche digestivo infatti vi tornerà la fame, e per gli amanti della cucina non c’è nulla di più divertente della preparazione di un dolce.

In questo caso si tratta di una delizia proveniente dalla tradizione marchigiana, appartenente ai piatti tipici del periodo delle festività. Parliamo del frustingo, una torta che ha come ingredienti principali la frutta secca ed i fichi. Potrebbe essere un’idea ad esempio prepararla per il cenone di capodanno, in maniera da affrontare il brindisi con la pancia piena.

Come prepararlo

Avrete bisogno di 1 chilo di fichi secchi, 500g di uva passa, 500g di zucchero, 350g di farina, 200g di canditi, 400g di mandorle, 2 tazzine di caffè, 2 tazzine di vino cotto, 1 tazzina di rum, 1 arancia, 80g di cacao amaro in polvere, 60g di olio extra vergine d’oliva.

--pubblicità--

Cominciate la preparazione tritando i fichi e facendoli bollire in acqua finché non si ammorbidiscono. Lasciate in ammollo l’uva passa per un’ora buona, dopodiché scolate ed asciugate. A questo punto mescolate con i fichi. Nella stessa terrina aggiungete la farina, lo zucchero, il cacao, le mandorle ed i canditi, possibilmente tritati.

Svolto questo passaggio, è il momento di inserire nel vostro “pasticcio” tutti gli ingredienti liquidi. Continuate ad amalgamare e successivamente stendete il tutto su una teglia. Spalmate l’olio sulla superficie del dolce. Se ne avete la possibilità accendete il forno precedentemente. Cuocete il vostro dolce per circa 30 minuti alla temperatura di 200°. Guarnite con altra frutta secca e canditi, dopodiché lasciate in frigo.

Ed ora non resta che provare ed assaporare questa specialità marchigiana!