È risaputo che, per quanto riguarda il cambiamento climatico, i primi responsabili sono i paesi civilizzati, spesso appartenenti a quello che è considerato il mondo “occidentale”. Grazie al poco interesse che si è incentrato su questo problema, ad oggi ci troviamo a vivere condizioni precarie.

Il commercio, vista la grandissima importanza pecuniaria che scaturisce, è al primo posto per ciò che riguarda le cause. Spesso, perseguendo il proprio interesse imprenditoriale, si tralasciano le basi del rispetto della natura. In questo modo inquinare diventa una prassi, ed il nostro pianeta con il passare del tempo restituisce tutti gli abusi subiti.

Una fetta della colpa è anche degli abitanti singoli, i quali almeno fino a questi anni, hanno fatto ben poco per far si che la nostra terra venisse rispettata appieno.

--pubblicità--

Una soluzione ecologia

L’esempio che vorremmo portare alla luce oggi è quello della diavolina accendifuoco. Il nome è divenuto nel tempo di utilizzo comune, nonostante si tratti di un marchio a tutti gli effetti. Per facilitare l’accensione del camino, del barbecue o della stufa, tutti ne abbiamo fatto utilizzo. Si tratta di un misto di sostanze altamente infiammabili, che danno un aiuto fondamentale durante le primissime fasi di organizzazione di un fuoco.

Con il passare degli anni, sono migliorate le tecnologie e sono stati svolti moltissimi studi per rendere questo composto il più ecologico possibile. Ad oggi, nel vostro supermercato di fiducia, sarà difficilissimo trovare una diavolina senza l’aggettivo “ecologica” al suo fianco.

Perché? Si è scoperto che grazie all’utilizzo di materiali riciclabili, è possibile ridurre al minimo il quantitativo di sostanze tossiche. Vi basterà uno sguardo per capire questo concetto. Qualche anno fa avreste trovato esclusivamente una sorta di maxi saponetta bianca. Oggi invece, negli scaffali, è presente la sua variante ecologica. Spesso si tratta di cartone o segatura compressa, imbevuta in sostanze altamente infiammabili. Una piccola accortezza, che può dare il la ad un cambiamento radicale.