In questo periodo la tematica ambientalista sembra aver colpito le menti di moltissime persone in tutto il mondo. Per fortuna, direte. È verissimo. Grazie a personaggi come Greta Thunberg, la sensibilizzazione per quanto riguarda uno dei problemi fondamentali del nostro tempo è riuscita a lasciare un segno maggiore.

Non è uno scherzo, il nostro pianeta sta rispondendo in maniera molto severa a tutti i soprusi che l’uomo ha effettuato da sempre. Questi continueranno ad avvenire se non si proporrà una svolta epocale già a partire dalle istituzioni, per arrivare infine al comportamento di ogni singolo cittadino. Il comune di Pesaro ha attivato l’iniziativa della “Bicipolitana“, un servizio di bike sharing legato a dei percorsi suggeriti tramite l’utilizzo dei colori. In sostanza, una metropolitana a due ruote.

Un progetto ambientalista

In un momento storico in cui, in occidente, il numero di macchine è davvero esagerato, un’iniziativa del genere non può che essere accolta nella miglior maniera possibile. Il bike sharing a bassissimo costo favorisce il miglioramento dell’aria, nonché invoglia ed aiuta i cittadini a spostarsi tramite l’utilizzo della forza delle proprie gambe. Sport e sostenibilità, occorre altro?

--pubblicità--

I colori dei vari percorsi hanno la stessa funzione di quelli che vengono utilizzati nelle grandi metropoli per distinguere una linea da un’altra. In questo caso però, in tutta la città, sono presenti indicazioni, chiaramente rivolte ai ciclisti, relative a come raggiungere una determinata zona della città nel minor tempo possibile.

Insomma, un’iniziativa molto innovativa e replicabile facilmente in tutte le città del mondo, per una svolta davvero “green” “