Non sapete con cosa accompagnare le salsicce che avete comprato per il pranzo di oggi? Un’idea ve la diamo noi. Le verze stufate sono il contorno perfetto per accompagnare un buon piatto di carne.

La preparazione è semplicissima, non richiede molta attenzione ed il risultato è davvero ottimo. Si tratta di una tipologia di verdura che è più nella cultura culinaria del nord Italia, ma che potrete trovare puntualmente in ogni mercato o supermercato. Naturalmente il nostro consiglio è di farvi un giro nel banco delle verdure fresche. Probabilmente questo vi richiederà uno sforzo in più nel tagliare le verze a listarelle, ma il risultato sarà indubbiamente migliore.

Come detto è una preparazione semplicissima. Vi occorrerà 1 kg di verza tagliata, dell’olio, un dado vegetale, dell’aceto, sale qb e, se volete un sapore leggermente più aggressivo, uno spicchio d’aglio.

--pubblicità--

Semplice e buonissima

Prendete una pentola abbastanza grande e fate scaldare l’olio. Come detto poco fa, se gradite il sapore dell’aglio, questo è il suo momento. Dopo aver tagliato la verza, inseritela nella pentola facendola insaporire con il soffritto. In concomitanza, preparate un piccolo tegame con dell’acqua bollente ed un dado vegetale. Passati un paio di minuti dall’inserimento della verza, cominciate a bagnarla con il brodo di dado appena preparato. Se necessario aggiungete il sale, dopodiché lasciate cuocere il tutto a fiamma bassa per circa 60 minuti.

Quando ne saranno passati circa 30, alzate la fiamma e aggiungete un quantitativo di aceto a vostro piacimento, facendolo evaporare. Assaggiate costantemente, non tutti abbiamo gusti uguali ed i quantitativi che vi proponiamo sono standardizzati. Abbassate nuovamente la fiamma e fate scorrere il tempo rimanente.

Passata circa un’ora, fate riposare il tutto per una decina di minuti e poi servite in tavola. Vi consigliamo inoltre, di provare le verze durante l’inverno al fianco di una buonissima polenta.