Questa ricetta è per chi vuol mangiare in maniera alternativa, ed avere la sensazione di degustare della carne senza però mangiarla realmente.

Ingredienti:

  • 250 grammi di grano saraceno
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2-3 foglie d’alloro
  • q.b. olio extravergine d’oliva
  • q.b. pepe
  • 1 carota
  • 1 barbabietola
  • 1 cucchiaino di senape semi
  • 1-2 cucchiaino di cumino in polvere
  • q.b. sale
  • 200 grammi di crauti
  • 1 cipolla rossa
  • 2 cucchiaio d’aceto bianco
  • q.b. peperoncini verdi dolci

1) Tosta il grano saraceno in una pentola, copri con il doppio del  volume del grano di acqua, sala leggermente e copri. Abbassa la fiamma al minimo e cuoci il grano saraceno per 20 minuti circa, finché avrà assorbito il liquido. Copri la pentola con un telo e lascia raffreddare.

--pubblicità--

2) Schiaccia i fagioli con una forchetta, uniscili al grano saraceno con l’alloro sbriciolato finemente, le bacche di ginepro tritate, il cumino, l’aglio pelato, privato del germoglio e tritato, sale ed abbondante pepe. Dividi l’impasto in 16 porzioni e, con le mani inumidite, forma le salsiccette spesse poco più di un dito.

3) Affetta la cipolla, condiscila con un pizzico di sale e l’aceto e lasciala riposare 10 minuti. Pela e grattugia la carota e 1 barbabietola cruda. Tosta i semi di sesamo in una padella antiaderente senza condimento. Salta la cipolla, scolata e strizzata, in una padella con 2 cucchiai d’olio. Quando è appassita unisci i crauti, la carota, la barbabietola e fai stufare 10 minuti. Completa con i semi di senape tostati.

4) Intanto, ungi d’olio le salsiccette e rosolale in una padella ben calda, girandole spesso, per 3-4 minuti. Servile con le verdure ed i peperoncini.