Cicloturismo, in Italia aumentano le vacanze in sella

0
524

Sempre più turisti nel nostro Paese scelgono la bicicletta per trascorrere le vacanze. Lo ha rilevato un primo rapporto realizzato da Legambiente e Isnart Unioncamere. Nel 2018 ben 77,6 milioni di presenze cicloturistiche (l’8% dell’intero sistema turistico) nelle strutture turistiche e non; e nel quinquennio tra il 2013 ed il 2018, i cicloturisti sono aumentati del 41%.

Aumento del ciclo turismo in Italia: una risorsa preziosa

Dunque, ci sarebbe un ingente aumento delle persone che, in Italia, scelgono di trascorrere le vacanze in sella alla bicicletta. Il convegno, organizzato ed offerto da Alleanza Mobilità Dolce (Amodo) e Velolove Grab +Bike Summit 2019; ha presentato il rapporto “Cicloturisti e Cicloturismo”, un’occasione per constatare quanta economia produca il cicloturismo nel nostro Paese. In oltre, questa opportunità ha dato modo ad imprenditori, istituzioni ed associazioni di confrontarsi. Il convegno è stato organizzato ed offerto da Alleanza Mobilità Dolce (Amodo) e Velolove Grab

I benefici di pedalare

Il turismo in bici, oltre che un alleato della salute, lo è anche della nostra economia: ogni anno produce 7,6 miliardi di euro, più della metà del prodotto interno bici (PIB), ovvero il beneficio economico dato dagli spostamenti in bicicletta, ciclo vacanze, produzione di biciclette e tutto ciò che è generato da questo. Non solo, viaggiare in bicicletta è senz’altro il modo più economico e sostenibile di spostarsi, in quanto non inquina e fa bene all’ambiente.

Le regioni con maggiore affluenza di cicloturismo sono la Toscana, il Veneto, il Trentino e l’Emilia Romagna; mentre i turisti in bici affermano di provenire soprattutto dalla Campania, dal Lazio e dalla Lombardia.
Nonostante il numero elevato di turisti e non che utilizzano il mezzo a due ruote per viaggiare, il nostro Paese presenta ancora dei problemi nella rete organizzativa del cicloturismo. Rispetto agli altri Paesi europei, l’Italia rimane uno di quelli con il numero minore di pedalatori. Al primo posto come meta cicloturistica troviamo la Germania, seguita da Francia, Stati Uniti e Regno Unito.

Il convegno Bike Summit 2019, infine, è stato anche un modo per valutare lo stato delle piste ciclabili presenti in Italia e quelle ancora da realizzare; tra le quali ricordiamo il progetto del GRAB di Roma, l’anello ciclopedonale pensato per promuovere il ciclismo nella capitale.