Dall’Australia arriva un nuovo metodo rivoluzionario ed ecosostenibile che è in grado di trasformare l’anidride carbonica (Co2) in carbone solido. Questa ricerca prende piede al Royal Melbourne Institute of Technology, dove gli scienziati hanno scoperto un modo per rimuovere l’anidride carbonica dall’atmosfera. Grazie a questo processo si sfrutterà, allo stesso tempo, la nuova materia che viene creata per produrre nuova energia.

Una ricerca australiana trova un metodo alternativo e sostenibile per produrre carbone

Secondo la ricerca illustrata su Nature Communications, l’istituto australiano avrebbe trovato un modo di riportare il gas inquinante allo stato solido, utilizzando i metalli liquidi come catalizzatori. Infatti, questo processo solitamente è svolto a temperature elevatissime e certamente non redditizie dal punto di vista industriale. Nella nuova procedura, invece, basterebbe la temperatura ambiente, risparmiando energia e sfruttando quella rinnovabile.

Come funziona il processo?

Utilizzando metalli liquidi come catalizzatori, l’anidride carbonica viene ricondotta al suo stato solido grazie alla temperatura ambiente. Il carbone ottenuto, può essere successivamente riutilizzato per produrre nuovamente energia, o interrato nel terreno in tutta sicurezza. I metalli liquidi catalizzatori usati nel processo sono adatti al lavoro perché conduttori di elettricità.

--pubblicità--

Questa loro proprietà è garantita dalla particolare superficie, che li rende perfettamente adatti allo scopo. Da una serie di reazioni chimiche, l’anidride carbonica si trasforma in scaglie solide di carbone, le quali si staccano naturalmente dalla superficie dei metalli. In questo modo si avrà una produzione continua di materiale solido: il carbone.

Secondo la coordinatrice della ricerca, Dorna Esrafilzadeh, questo è un metodo assolutamente rivoluzionario. Infatti permetterà di ridurre le emissioni di anidride carbonica durante i processi di produzione di alcuni materiali (acciaio, cemento). Non solo, promuoverà l’energia circolare, utilizzando il carbone prodotto per creare nuova energia. Nel caso non venga usato per i seguenti scopi, il carbone può essere posto facilmente nel terreno.