Home Tecnologia Tecnologia sostenibile per servizi essenziali: ecco come si contrasta la crisi idrica in Namibia

Tecnologia sostenibile per servizi essenziali: ecco come si contrasta la crisi idrica in Namibia

0
Tecnologia sostenibile per servizi essenziali: ecco come si contrasta la crisi idrica in Namibia

Nel 2019 ancora molti Paesi vivono di stenti: l’assenza di beni di prima necessità rende la vita impraticabile in alcune zone del mondo. Tra i primi Paesi del terzo mondo c’è l’Africa, dove anche una risorsa primaria come l’acqua è un lusso. Per questo molte associazioni umanitarie hanno cercato di mettere finalmente un punto al problema. E’ il caso delle fondazioni HumaCoo e Seas (Société de l’eau aérienne suisse), che hanno creato un prototipo di sistema in grado di produrre acqua sfruttando l’aria.

La lieta notizia arriva in Namibia, nella scuola di Hungua primary school, presso la quale verrà installato il dispositivo. La fornitura di servizi essenziali come quello idrico, è un traguardo importante per questo paese, soprattutto per la scuola in questione, che ospita circa cinquecento studenti ed è situata in un’area semi desertica. Questo impianto sarà alimentato da energia rinnovabile, come? Grazie all’estrazione di umidità dall’aria.

Questo progetto sviluppato dalle fondazioni HumaCoo e Seas ha come obiettivo il miglioramento delle condizioni igienico sanitarie  sia degli alunni ospitati nel campus e dei professori, sia dei villaggi circostanti, apportando un’enorme cambiamento alla situazione odierna, in fatto di salute e vivibilità. Infatti, l’unico accesso all’acqua “potabile” è una cisterna che raccoglie acqua piovana, un pericolo per la salute e l’igiene di chi ne fa uso.

Un progetto per la vita: un esempio per gli altri Paesi

Le cattive condizioni igenico-sanitarie della scuola, spesso non permettono lo svolgimento delle lezioni, ma per fortuna l’opera sarà pronta per fine marzo 2019. Con le tecnologie di ultima generazione si riuscirà ad estrarre fino a duemila litri di acqua al giorno. Creare una macchina che produce acqua non è il solo obiettivo di questo progetto, bensì portare lavoro e know-how all’interno di piccole comunità, chiuse e in via di sviluppo. L’insegnamento dell’uso della tecnologia sarà un passo importante per una società retrograda, aprendo nuove possibilità e guardando al futuro. Invenzioni del genere sono un tassello di un quadro più ampio: aiutare chi ha bisogno fornendogli gli strumenti e la conoscenza per salvarsi da soli.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: