Ogni tipo di circo con gli animali sarà da ora in poi bandito ad Alghero dove il sindaco Mario Bruno ha emesso un’ordinanza che vieta gli spettacoli che impiegano animali. La preferenza è per quelli invece che non ne faranno uso

Ordinanza contro i circhi che fanno uso di animali. Si tratta di una decisione presa dal sindaco di Alghero, Mario Bruno, che ha negato qualsiasi autorizzazione in città agli spettacoli che fanno uso di determinati animali, ovvero quelli indicati dalla Commissione scientifica Cites. Si tratta quindi di quelli usati in gran parte dal classico circo e quindi primati, lupi, orsi, grandi felini, foche, elefanti, rinoceronti, ippopotami, giraffe, rapaci diurni e notturni.

Come spiega il sindaco, la cui ordinanza calca le forti critiche che ultimamente questo tipo di show sta subendo, “negli ultimi anni è considerevolmente cresciuta, nella nostra città, la sensibilità dell’opinione pubblica riguardo all’utilizzo degli animali da parte dei circhi che li coinvolgono negli spettacoli, violandone di fatto il naturale comportamento e l’indole”. Alghero si schiera dunque contro lo sfruttamento e la sofferenza degli animali, specialmente se dovuta a fini di spettacolo.

--pubblicità--

L’ordinanza per questo vieta il circo con animali e ogni tipo di spettacolo a esso affine, andando a definire che la preferenza sarà invece data a quegli “spettacoli circensi che non prevedano l’utilizzo di animali, privilegiando le buone prassi che esistono in ambito circense, conciliando un’arte che ha storia secolare con la rinuncia a pratiche non idonee verso gli animali, anche se prive di maltrattamenti e violenze verso gli stessi, come riconosciuto da autorità scientifiche in tutto il mondo”.