Allarme colera nelle cozze: ritirato un lotto in Italia

Allarme alimentare in Italia: ritirato un lotto di cozze contaminate dal colera. I dettagli del ritiro da parte del Ministero della Salute

Nuovo ritiro alimentare da parte delle autorità. Il Ministero della Salute ha in questi giorni disposto il ritiro dal mercato di un lotto di cozze in cui era presente l’agente patogeno del colera. Le cozze interessate dal richiamo vengono da un allevamento situato nel Golfo di Oristano, in Sardegna. Il produttore è l’azienda CBA Arborea con sede nell’omonima località, in Loc. Corrumannu, Strada 17 ovest.

Si tratta di un allarme limitato ma da non sottovalutare perché l’agente del colera può scatenare una violenta infezione che porta nausea, crampi, disidratazione, con il contagio che avviene soprattutto per ingestione di cibo o liquidi contaminati da feci infette.

--pubblicità--

Ecco i dettagli del lotto: le cozze contaminate sono quelle vendute in confezione in rete da 1 kg contraddistinto con codice NS-183778-17 con data di confezionamento al 17-11-2018. Non consumarle assolutamente se si possiede queste cozze. Il campione del prodotto potenzialmente a rischio è stato individuato in un esercizio commerciale a Massa: “Ci conforta sapere che nessuna conseguenza dannosa risulta si sia verificata nella zona nei soggetti che hanno consumato il prodotto in questione. L’azienda garantisce comunque la propria più assoluta disponibilità per assicurare, insieme alle Amministrazioni competenti, l’assenza di qualunque rischio per i consumatori e, nell’immediato, ha sospeso la produzione di cozze nel sito di provenienza del lotto dal quale è stato estratto il campione”.

Photo credit: Pixabay.it