Rivoluzione della terza età: oggi si diventa anziani dopo i 75 anni

Lo sport contro l’invecchiamento: secondo uno studio praticare una regolare attività fisica mantiene più giovani di circa 30 anni

Praticare sport in modo regolare per tutta la vita mantiene il corpo più giovane di almeno trent’anni. Lo sostiene uno studio pubblicato sul Journal Applied Physiology che mostra in che modo l’attività fisica altera il modo in cui si invecchia. I fattori che influenzano l’invecchiamento infatti sono tanti e anche lo stile di vita sembra avere un peso. Lo studio ha preso in esame un gruppo di anziani, sia uomini che donne, che per decenni hanno svolto regolare attività fisica. Ne è emerso che i settantenni attivi avevano migliori capacità aerobiche rispetto ai loro coetanei e questo li rendeva più giovani di 30 anni.

Lo studio si è volutamente concentrato su persone di entrambi i sessi perché studi precedenti di questo tipo non avevano preso in considerazione in modo approfondito le donne. La ricerca è rivolta a tutte le persone che hanno iniziato ad allenarsi durante gli anni del boom dell’attività fisica, quando la gente iniziò a considerare lo sport un hobby. Chi ha iniziato ad allenarsi in quegli anni ha continuato a farlo per i successivi cinquanta senza essere interessato a gare o competizioni.

--pubblicità--

Di queste persone sono stati confrontati dati relativi ai muscoli, al sistema cardiovascolare, al numero di capillari. Ci si aspettava comunque risultati gerarchici e quindi muscoli migliori nei giovani e più deboli negli anziani anche se allenati: al contrario i muscoli di quelli allenati per tutta la vita in modo regolare sono risultati simili a quelli dei giovani, con capacità aerobiche più alte del 40 per cento rispetto ai loro coetanei sedentari, e una salute cardiovascolare simile a persone di trent’anni più giovani. Ne risulta che probabilmente l’invecchiamento con il deterioramento fisico che comporta potrebbe essere un fattore evitabile.

Photo credit pixabay.it