Tierra bio, Lavazza lancia il suo nuovo caffè biologico

Lavazza ha lanciato Tierra bio organic, il primo caffè biologico: per assaporare a casa il caffè di qualità ma che sia sostenibile

Il mercato del biologico è sempre più in crescita, con gli italiani che scelgono con consapevolezza i prodotti che consumano. Per questo Lavazza, che segue da sempre i nuovi trend del mercato per stare al passo con i tempi e che vuole garantire comunque qualità ai propri consumatori, ha lanciato nella grande consumazione Tierra bio organic, il primo caffè biologico per assaporare a casa un caffè sostenibile ma di qualità senza rinunciare a quel rito della tazzina di caffè preparata in casa con la moka, oppure con il modo più moderno delle cialde e capsule.

Il caffè di Tierra bio proviene da piantagioni dove si pratica agricoltura biologica secondo i principi della sostenibilità ambientale. Ne deriva una miscela aromatica che deriva proprio dal metodo di lavorazione e dall’altitudine delle zone di coltivazione. I chicchi infatti vengono tostati per un periodo maggiore alternando basse e medie temperature, per far uscire tutte le note floreali e di frutta che derivano dall’America centrale e meridionale. Possono assaporarlo dunque sia gli amanti del caffè classico in moka sia i più pratici che si sono ormai convertiti alla macchina espressa di A modo mio. 

--pubblicità--

Come racconta direttamente Lavazza, “Il trend del biologico è rilevante anche per il settore del caffè, con numeri in forte crescita in Italia che vedono un incremento del 12,5% nel Roast & Ground e del 10,3% nel segmento delle capsule anno su anno, e una grande attenzione da parte di un consumatore giovane, curioso di sperimentare nuovi aromi e attento alle origini dei prodotti che sceglie quotidianamente. Da sempre gusto e sostenibilità fanno parte del nostro DNA e sono i valori che contraddistinguono il nuovo power brand ¡Tierra! per i consumi a casa in moka e in capsule A Modo Mio, che vede la nuova miscela biologica affiancarsi a due mono-origini provenienti da Brasile e Perù”.

photo credit @lavazza