Salute dell'intestino: cosa mangiare e le abitudini da seguire

Nutrire e mantenere in forma il proprio intestino rientra in uno stile di vita fatto di scelte sane per quanto riguarda l’alimentazione ma anche di corrette abitudini  da seguire: ecco quali sono

L’intestino ci invia numerosi messaggi sul nostro stato di salute, ragion per cui non bisogna mai ignorare segnali come gonfiori o dolore. Tuttavia, per mantenerlo in salute non bisogna seguire semplicemente delle diete ma abbracciare uno stile di vita fatto da una serie di buone abitudini che mirano a mantenere in salute il microbioma.

Tra i cibi da scegliere, è da preferire il miele grezzo piuttosto che lo zucchero, perché contiene enzimi ricchi di antiossidanti che potenziano l’intestino. Anche le verdure sono ottime, meglio se si abbinano tra loro broccoli e carciofi: mangiati insieme aiutano a disintossicarsi favorendo una migliore digestione. Bisogna però evitare di mangiare troppi alimenti crudi: costringono l’intestino ad un lavoro maggiore, per questo è consigliabile cuocere leggermente al vapore le verdure. Tra un pasto e l’altro è consigliabile poi che passino almeno 4 o 5 ore per garantire all’intestino il giusto riposo. Per il metabolismo inoltre è buona abitudine mantenere i pasti nell’arco delle 12 ore (ad esempio dalle 8 del mattino alle 8 di sera) per lasciare trascorrere lo stesso tempo di digiuno tra la cena e la colazione del mattino successivo.

--pubblicità--

Salmone selvaggio, sardine, semi di lino e chia: scegliere sempre alimenti ricchi di omega 3. Come condimento, l’aceto di mele: naturalmente dolce, è di aiuto per l’equilibrio dei batteri intestinali. Allo stesso modo, i probiotici, preziosi per l’intestino, sono contenuti in cipolle, porri, radice di cicoria.

Photo credit: pixabay.it