Le castagne, cibo dell'autunno: le proprietà nutrizionali

Le proprietà delle castagne, cibo dell’autunno, perfetto per numerose preparazioni: le sue proprietà benefiche e nutrizionali

Raccogliere castagne nei boschi è uno dei piaceri dell’autunno: questi particolari frutti sono ricchi di proprietà nutrizionali e benefiche e si prestano a numerose ricette. Innanzitutto sono ricche di nutrienti: contengono vitamina C utile per il sistema immunitario; abbassano il colesterolo cattivo, sono ricche di fibra e rinforzano le ossa. Hanno inoltre un alto potere saziante, ottime dunque per chi è a dieta.

Ma come consumare le castagne? I metodi classici sono quello di bollirle, o di fare le caldarroste, cuocendole lentamente sul fuoco. Si possono però usare, ovviamente da cotte, anche come ripieno di una crostata di pasta frolla per sfruttarle come dolce; con le castagne si realizzano anche ottimi dessert al cucchiaio come mousse o budini magari abbinandole al cioccolato, magari fondente, che si sposa perfettamente con la dolcezza di questi frutti.

--pubblicità--

Per quanto riguarda il salato, con le castagne si possono arricchire zuppe e vellutate fatte con gli altri ingredienti tipici della stagione come i funghi; o sfruttarle anche all’interno di torte salate. Un grande classico è il pollame o la selvaggina al forno ripiene con le castagne, la cui dolcezza si può esaltare con il miele o contrastare con l’acidulo del melograno, ad esempio. 

photo credit pixabay

LEGGI ANCHE: