Animali da compagniaTutela degli animali

Il marchio Dove diventa cruelty-free: stop alle sperimentazioni

Lo storico marchio Dove della proprietà di Unilever diventa cruelty free: l’azienda non effettua test cosmetici sugli animali da oltre 30 anni in nessun paese del mondo. La novità sarà ufficializzata dal 2019

Il marchio di prodotti per l’igiene personale Dove, di proprietà della multinazionale Unilever, diventa cruelty free. La certificazione è stata rilasciata dal PETA che ha verificato che negli ultimi trent’anni almeno l’azienda non effettua test cosmetici sugli animali in nessun paese del mondo, e gli ingredienti utilizzati per i prodotti non vengono testati nemmeno da altre aziende per conto di Dove. Quindi tutti i prodotti riporteranno il logo PETA a partire dal 2019 quando verrà quindi ufficializzata la notizia.

In più, Unilever collabora con l’associazione animalista internazionale Humane Society International che si impegna proprio per porre fine alla sperimentazione animale sui cosmetici in tutto il mondo. Come dichiarato dal vicepresidente del PETA, “c’è ancora molto da fare affinché si ponga fine ai test sugli animali ma ci auguriamo che la notizia che riguarda Dove ispiri altri marchi e aziende a seguire il suo esempio”

Per la sua svolta animalista, Dove ha scelto come testimonial l’attivista vegano Genesis Butler, undicenne che da sei anni, oltre a combattere per i diritti degli animali, si spende anche per i cambiamenti climatici.

photo credit @dove
Back to top button