Il biglietto della metro si paga con le bottiglie: succede a Istanbul

La geniale idea dell’amministrazione di Istanbul che per promuovere il riciclaggio ha avviato una singolare iniziativa in una stazione della metro della città: i biglietti si avranno in cambio di bottiglie di plastica e lattine

Per ora è stata avviata solo in una stazione della metro la singolare iniziativa dell’amministrazione di Istanbul dove si potranno avere biglietti in cambio di bottiglie di plastica e lattine. Si tratta di un progetto per incentrivare il riciclaggio e il recupero degli imballaggi, avviato in questa settima, con cui il Paese vuole tentare di schiodarsi dalla posizione di terzo paese d’Europa per la produzione di rifiuti domestici e commerciali. 

Il progetto permette ai pendolari di Istanbul che usano spesso i mezzi di ricaricare le loro tessere di abbonamento ai mezzi pubblici depositando nella apposita macchina bottiglie in plastica o lattine. La macchina avvierà poi il materiale raccolto al riciclaggio, scomponendolo e frantumandolo.  I vantaggi per gli utenti saranno ovviamente economici: una bottiglietta di plastica da 330 ml accrediterà sulla propria card due centesimi turchi, una bottiglia da mezzo litro ne accrediterà tre, mentre una da 1,5 litri 9 centesimi. Un biglietto costa 2,6 lire turche, quindi ci vorranno 28 bottiglie da un litro e mezzo per averne uno gratuitamente. Le lattine di alluminio invece valgono di più della plastica: 9 centesimi turchi in cambio di una lattina da mezzo litro.

--pubblicità--

Non solo vantaggi per i mezzi pubblici: chi riciclerà bottiglie e lattine avrà anche sconti e biglietti per il cinema e il teatro, ad esempio.  Presto inoltre l’iniziativa sarà estesa ad altre stazioni della metro: le prime macchine per il riciclaggio sono state installate nella stazione della metro I.T.U.-Ayazaga, vicina al distretto finanziario di Maslak; ne arriveranno altre cento entro la fine dell’anno in varie stazioni di Istanbul.

photo credit twitter.com