Arriva Junker, per fare bene la differenziata basta un'app

Una semplice app per fare la differenziata in maniera semplice e senza sbagliare: si chiama Junker, è gratuita, e sta riscuotendo successo in molte città

Molte volte si sbaglia a fare la differenziata perché non si conosce bene la composizione di una vaschetta o contenitore. Ma da ora nessuno sbaglierà più grazie alla tecnologia. Arriva infatti Junker, un’app che permette di fare la differenziata in modo veloce. Ecco come funziona

Junker ha censito al suo interno oltre un milione di prodotti. Per questo per sapere dove bisogna gettare qualcosa basta scansionare il codice a barre del prodotto, e l’app lo riconoscerà indicando da quante parti è composto e dove bisogna gettare ognuna di essa. Si tratta di un’applicazione intuitiva e veloce, gratuita, e disponibile in dieci lingue, come russo, cinese, rumeno e ucraino, anche per andare incontro ai turisti o agli stranieri che vivono in Italia. Disponibile sia per iOs che Android, è accessibile anche agli ipo e ai non vedenti.

--pubblicità--

Il suo database di prodotti è in continuo aggiornamento anche grazie agli utenti: se si scansiona un prodotto sconosciuto, l’utente può trasmettere a Junker la foto del prodotto ricevendo comunque una risposta; il prodotto arricchirà quindi il database. Per i comuni è possibile abbonarsi al servizio, e la app verrà aggiornata per i cittadini con tutte le specifiche relative al comune, dai calendari di esposizione alle notifiche per non dimenticare di esporre il bidone giusto, le informazioni sui colori dei bidoni, su raccolte speciali, punti di raccolta e segnalazioni di degrado. Torino è stata l’ultima città ad abbonarsi, mettendo a disposizione dei cittadini una grande quantità di informazioni a portata di un solo clic.

photo credit twitter.com