Birra addio, per accompagnare la pizza nasce la carta del prosecco

Un progetto, presentato al Vinitaly, per valorizzare due eccellenze italiane, accompagnandole fra loro: la pizza e il prosecco, di cui nasce un’apposita carta per trovare il giusto abbinamento e proporre ai clienti valide alternative alla classica birra che rimane l’abbinamento più diffuso

L’iniziativa è stata presentata al Vinitaly dal Consorzio tutela del Prosecco doc, pre promuovere il patrimonio enogastronomico italiano. Si tratta di un progetto che vuole valorizzare il connubio tra il prosecco, eccellenza italiana, e la pizza, il più amato prodotto gastronomico made in Italy che viene più frequentemente abbinato alla birra. Ora ci sarà una carta dei Prosecco disponibile per tutte quelle pizzerie che vorranno proporre vari e nuovi abbinamenti ai loro clienti quando questi ordinano la pizza.

Seguirà anche un tour, a partire dalla prossima estate, negli Stati Uniti per la promozione dei prodotti italiani: lo ha spiegato il presidente del Consorzio Stefano Zanette, che ha sottolineato che le bollicine italiane sono “insieme alla pizza una delle icone del made in Italy nel mondo, un lusso democratico accessibile a tutti anche ogni giorno”. Il fine è quello di far scoprire che a seconda delle tipologie di pizze, dalla classica napoletana alla più croccante, insieme ai vari ingredienti, possono essere abbinati con successo varie tipologie di prosecco, da frizzante a spumante, da brut, dry o demi-sec, per sdoganare il classico abbinamento con la birra e portare una nuova consapevolezza tra gli amanti della pizza.

--pubblicità--

Obiettivo del progetto è quello di raggiungere un pubblico vasto, a partire proprio dai ristoratori, sino a conquistare poi i clienti, per mostrare come bollicine e pizza possano sposarsi perfettamente tra loro, anche se si tratta di un abbinamento insolito!

Photo credit: Tripadvisor

LEGGI ANCHE: