Vegetable Maths Masters

Molti bambini non amano mangiare frutta e verdura, e così arriva l’app game ideata dagli scienziati dedicata ai bambini di età compresa tra i 3 e i 7 anni. 

Chi non conosce un bambino che non ama magiare le verdure? Nessuno, infatti la questione delle verdure vs bambini è qualcosa che esiste da sempre e che probabilmente esisterà per sempre. Nella crescita di un bambino, lo sappiamo bene, l’alimentazione è fondamentale e le verdure non possono mancare. Se trasformare le verdure in hamburger o giochini fantasiosi non ha funzionato, adesso gli scienziati ci vengono incontro.

Vista la naturale propensione dei bimbi moderni verso i dispositivi tecnologici, gli inglesi si sono inventati un’app che, promettono, farà loro mangiare verdura senza piagnistei e di loro spontanea volontà. I ricercatori hanno infatti sviluppato la nuova applicazione per bambini dai 3 ai 7 anni, con l’obiettivo di farli mangiare in modo più sano, provando a tavola anche i prodotti vegetali. La nuova tecnologia si chiama Vegetable Maths Masters ed è un’app game che propone ai bambini dei veri e propri giochi di matematica con cui possono contare le verdure, disegnare numeri con forme di verdure, addizionare e sottrarre verdure e fare anche altre operazioni come moltiplicazioni e divisioni. Ma non solo: per giocare i bambini devono scegliere un personaggio, che potrebbe essere un orsacchiotto o un coniglietto, da nutrire con ortaggi a tutto spiano. Il personaggio si anima e diventa felice soltanto se mangia verdure, restituendo al bambino un feedback verbale positivo.

--pubblicità--

Questa innovativa “applicazione-gioco” è stata ideata da team di psicologi delle Università di Aston, Loughborough e De Montfort, in collaborazione con la British Psychological Society. Gli studiosi hanno svolto diverse interviste a genitori, bambini e insegnanti per conoscere le loro opinioni su alcune strategie atte a supportare l’introduzione delle verdure anche all’interno di percorsi educativi. Si sono poi basati, inoltre, su alcune ricerche psicologiche che affermerebbero che i bambini si sentono meno contrari alle verdure e più desiderosi di assaggiarle se sono ripetutamente “esposti” a uno stile alimentare fatto per lo più di ortaggi e frutta. Ovviamente il buon esempio deve sempre partire dalla famiglia e anche i genitori non dovrebbero escludere le verdure dalla loro abituale dieta.

Vegetable Maths Masters

Foto Credit Twitter