Scoperta al largo delle coste americane una nuova barriera corallina

Al largo della costa atlantica della Carolina del Sud è stata scoperta una nuova, enorme barriera corallina a mezzo miglio di profondità: la sensazionale scoperta è stata fatta dal team di ricerca a bordo della nave Atlantis che si occupa di rilevare nuovi siti per promuovere la loro tutela

Il team di ricerca del progetto Deep Search, guidato da Erik Cordes a borto della nave Atlantis, ha fatto una sensazionale scoperta al largo delle coste atlantiche della Carolina del Sud: una nuova barriera corallina a mezzo miglio di profondità, sconosciuta fino a questo momento. I ricercatori stavano esplorando ecosistemi e canyon finora inesplorati proprio al largo della costa atlantica, per una spedizione di due settimane durante le quali è stata confermata l’esistenza della nuova distesa di coralli.

La nuova grandiosa barriera, grazie alla mappatura del fondo oceanico, si stima abbia una notevole lunghezza di almeno 135 km. A costituirlo, una ampia varietà di coralli duri e molli tra cui emerge la specie di Lophelia pertusa.

--pubblicità--

Da Erik Cordes, un ecologo docente alla Temple University, è stata definita un incredibile ecosistema diverso da qualsiasi altro. Obiettivo della spedizione è proprio quello di identificare nuovi habitat marini sensibili per salvaguardarli – in questo caso dallo sviluppo di petrolio e gas, proprio mentre l’amministrazione Trump ha proposto un piano di trivellazione che aprirà vaste aree dell’oceano Atlantico alle esplorazioni petrolifere: la ricerca è finanziata dal NOAA, dal Bureau of Ocean Energy Management e dall’U.S. Geological Survey. Grazia a questa ricerca sono stati mappati centinaia di tumuli e scoperti coralli anche a 25 km di distanza dai recenti siti di immersione.

Photo credit: Pixabay.it

LEGGI ANCHE: