repellenti zanzare

I prodotti repellenti per gli insetti potranno esser venduti solo previa registrazione e autorizzazione così come già accade per i presidi medigi, arriva l’obbligo da parte del Ministero della salute.

Sicurezza ed efficacia dei repellenti per le zanzare dovranno essere obbligatoriamente siglati con un numero di registrazione prima della messa in vendita. Il Ministero della Salute dovrà prima catalogarli e poi autorizzarli, proprio come accade già per i presidi medici. A stabilire che i prodotti repellenti per zanzare, e più genericamente per gli insetti, dovranno essere venduti solo previa registrazione e autorizzazione è stato il Dipartimento generale dei Farmaci e dei Dispositivi Medici; la motivazione è per “garantire la sicurezza e l’efficacia del prodotto”.

La presenza del numero di serie farà da garanzia e indicherà che i prodotti repellenti siano stati sottoposti a valutazione ministeriale, e dunque autorizzati. Tutti i prodotti – informano dal ministero statale – che vantano in etichetta un’azione di protezione dagli insetti e dalle punture di insetti, quali ad esempio zanzare, tafani, pappataci, o un’azione mirata ad allontanare gli insetti o renderli innocui nei confronti dell’uomo, sono classificabili come prodotti repellenti e sono posti in commercio solo dopo aver ottenuto una specifica autorizzazione alla commercializzazione da parte del ministero della Salute”.

--pubblicità--

Al momento dell’acquisto, dunque, per non incappare i problemi di varia natura bisogna stare attenti a:

  • Scegliere prodotti a base di principi attivi ad azione repellente che siano stati registrati come Presidi Medico Chirurgici (PMC) presso il Ministero della Salute o come Biocidi secondo il regolamento (UE) n. 528/2012
  • Leggere attentamente in etichetta contro quali specie di insetti il prodotto è stato testato ed è efficace, solitamente i repellenti non sono efficaci contro pulci e pidocchi
  • Fare attenzione se si è allergici o sensibili al principio attivo o a qualche eccipiente. In caso di reazione allergica lavare subito la parte esposta al principio attivo e contattare il proprio medico curante
  • Non acquistare gli stessi prodotti per animali o piante, per i quali esistono prodotti appositi

repellenti zanzare

Foto Credit Pixabay