Polo Nord: il ghiacciaio più antico dell'Artico si sta sciogliendo

Il surriscaldamento globale continua a far danni: nel mar glaciale Artico si sta frantumando il ghiacciaio più antico e spesso del polo Nord: gli scienziati lanciano l’allarme per il fenomeno che non si era mai verificato prima

Per la seconda volta nel 2018, evento che non si era mai verificato prima nella storia, ha iniziato a frantumarsi il ghiacciaio più spesso e antico del mar glaciale Artico: a causa infatti dell’innalzamento delle temperature anche al Polo Nord, è stato lanciato l’allarme dagli scienziati per l’ultima area ghiacciata rappresentata dal mare sopra la Groenlandia.

Quest’anno per due volte si è staccato il ghiaccio e si sono aperte le acque. Il fenomeno è stato immortalato dalle registrazioni satellitari, ed è appunto una novità dagli anni Settanta, ovvero da quando le immagini satellitari sono disponibili. Come è stato riferito dagli esperti, “l’unica zona in cui è rimasto il ghiaccio pluriennale è a Nord della Groenlandia, ma questo ultimo baluardo si è staccato e si allontana dalla costa”. Ora si teme per la fauna locale e in primis per la sopravvivenza dell’orso bianco, che caccia sul ghiaccio marino: gli orsi polari escono per andare a caccia in primavera, ma se il ghiaccio si è staccato spostandosi in mare aperto, ora loro rimangono senza un’area raggiungibile per poter cacciare. Non è possibile per loro spingersi molto lontano a nuoto, e se il ghiaccio si allontanasse molto dalla costa, loro perderebbero il loro habitat non avendo più il ghiaccio su cui cacciare.

--pubblicità--

Il dato è stato definito come “preoccupante” anche da Greenpeace dal suo profilo Twitter: la notizia infatti mostra come i cambiamenti climatici stiano definitivamente, se non si interviene, sciogliendo il pianeta.

Photo credit: Pixabay.it

LEGGI ANCHE: