Mamma Beer: da Praga arriva la birra per le persone sottoposte a chemioterapia

0
1070
mamma beer chemioterapia

Da un gruppo di volontari di Praga, nasce Mamma Beer: la birra analcolica per i pazienti chemioterapici che tra i vari effetti collaterali devono anche affrontare il problema della disgeusia.

Molti sono purtroppo gli effetti collaterali della chemioterapia: perdita dei capelli, spossatezza, mancanza di appetito e problemi di digestione; solo per citarne alcuni. A tutto ciò, si aggiunge anche uno stato di malessere, a volte vera e propria depressione, per i cambiamenti che si devono apportare alla propria quotidianità. Tra questi, senza dubbio, anche l’alimentazione. Inoltre, alcuni dei medicinali in prescrizione, hanno come effetto collaterale quello di cambiare il gusto dei cibi, risultando al palato amari, salati o dal retrogusto metallico.

Proprio per questo, un gruppo di Praga in sostegno dei malati di cancro ha “inventato” una birra significativamente meno amara della normale birra per i pazienti di trattamenti chemioterapici. In Repubblica Ceca, così come in altri paesi dell’est, la birra è un vero culto e molti non possono proprio farne a meno. La birra ideata dal gruppo di sostenitori è stata battezzata “Mamma Beer” e, ovviamente, non è alcolica.

Mamma Beer è stata creata stata creata proprio per aiutare, soprattutto le pazienti donne malate di cancro al seno, a superare il problema della disgeusia e ritrovare, così, non solo la voglia di bere, ma anche quella di mangiare. ll suo profilo aromatico è stato progettato per renderla buona proprio al gusto di chi deve sottoporsi a chemioterapia. Oltre al suo ottimo gusto, però, la birra contiene anche una serie di vitamine e minerali utili ad affrontare l’intero trattamento.

chemioterapia mamma beer

Photo Credits Twitter