Che lo sport faccia bene sia al corpo che alla mente è ormai cosa risaputa, ma fa sempre bene tenerlo a mente e accendere la voglia di praticarlo, regolarmente e a livello quotidiano. Una nuova ricerca scientifica rivela i benefici dell’attività fisica in generale e come praticarla per stare meglio. 

Gli sport aerobici sono quelli più indicati, ma in generale le attività dinamiche tutte, come pulizie di casa, giardinaggio o portare a spasso il cane, rappresentano un vero e proprio toccasana per la salute mentale.

Un maxi-studio, svolto su un campione immenso di 1,2 milioni individui, dimostra che la pratica di esercizio fisico riduce del 43% le giornate di scarso benessere mentale, contrassegnate da stress, umore depresso, negatività e problemi emotivi. Anche in questo caso, però, bisogna prestare attenzione alle “dosi” e a non esagerare. Lo studio condotto da Adam Chekroud della Yale University, infatti, evidenzia in maniera assoluta che l’eccesso di pratica sportiva non ha gli stessi effetti benefici di un normale “allenamento”, bensì potrebbe peggiorare il benessere psichico. Il consiglio degli studiosi è quello di non superare le 3-5 volte a settimana, per non più di 45 minuti a seduta. Altro fattore chiave per trarre benessere per la mente dalla pratica sportiva è farla in compagnia: meglio quindi gli sport di squadra o andare a correre, per esempio, con amici e familiari.

--pubblicità--

Gli esperti americani hanno raccolto informazioni sul tipo di attività fisica svolto dal campione in un mese (e anche sulla quantità e intensità di esercizio svolto); inoltre hanno chiesto loro di riferire quanti giorni nell’ultimo mese si fossero sentiti di cattivo umore, stressati o, generalmente parlando, in condizioni di malessere emotivo.
Ebbene, è emerso che in media ciascuno ha avuto circa 3,4 “giornate nere” dal punto di vista del benessere psichico e che, rispetto a chi non ha praticato sport o altro esercizio fisico, chi lo ha svolto con regolarità ha avuto una media di 1,5 giorni in meno di malessere psicologico, pari a una riduzione del 43%.

Insomma praticare sport, muoversi con azioni quotidiane ed essere attivi fa molto bene, ed è stato dimostrato ancora una volta, al corpo ma anche alla stabilità emotiva e mentale. Per farlo nella maniera giusta, però, è necessario non spingersi oltre e non far diventare l’allenamento fisico “una malattia”. Difatti, coloro che si allenano troppo, tutti i giorni o quasi per 90 minuti al dì in media, stanno in realtà peggio dal punto di vista del benessere mentale.

attività fisica
Anche le pulizie di casa rientrano nelle attività fisiche “benefiche” per l’umore

Photo Credits Pixabay