Quanto inquina un bikini: per scoprirlo in arrivo un'app

Una piattaforma web, che presto diventerà app, per scoprire il vero costo di un costume da bagno a partire dalle etichette: sarà possibile sapere quanto inquina produrre un bikini

Quanto costa davvero un bikini rispetto al prezzo sul cartellino in negozio? E soprattutto, quanto costa in termini ambientali produrlo? Ora una piattaforma web permette, tramite le informazioni presenti sulle etichette, di risalire al vero costo di produzione di un costume da bagno e scoprire anche quanto inquinamento ha prodotto la sua realizzazione.

La piattaforma “Vero Costo” funziona in modo semplice e intuitivo: basta inserire i dati che si trovano su tutti i capi di abbigliamento e accessori, specificandone il modello, la composizione e il Paese di produzione: si scoprirà quindi il costo reale rispetto alla fibra utilizzata per realizzarlo, oltre a scoprire quanto sia inquinante produrre un semplice bikini. La piattaforma infatti permette di scoprire quanta acqua si consuma e quanta anidride carbonica viene emessa per produrre un capo: in base ai dati raccolti è emerso che solo il 2 per cento dei costumi europei è prodotto in modo sostenibile, e che per soddisfare la produzione dei paesi dell’Unione servono diecimila camion di petrolio ogni anno.

Se i trenta milioni di costumi venduti solo in Italia fossero sostenibili, quindi prodotti con cotone bio o nylon riciclato, si risparmierebbe acqua equivalente a oltre due milioni di confezioni da sei bottiglie e si emetterebbe in meno l’anidride carbonica prodotta da 36 mila auto in un anno. La piattaforma dunque, che presto diventerà un’app, vuole accrescere la consapevolezza dei consumatori che ignorano il processo di sostenibilità ambientale e i veri costi di produzione, ma è diretta anche a designer e marchi di moda che in questo modo possono avere informazioni anche riguardo i costi circa le alternative sostenibili rispetto alla produzione tradizionale.

Photo credit: Pixabay.it