Nel Golfo di Napoli l'aliscafo che non disturba i delfini

Tornato in linea l’aliscafo Dsc Celestina della compagnia Alilauro, che riduce in modo consistente le emissioni inquinanti e anche i rumori: in questo modo non impatta sull’ambiente e non disturba i delfini e i cetacei del golfo di Napoli

Viaggi ecosostenibili nel golfo di Napoli: è tornato in linea il Dsc Celestina della compagnia Alilauro, un aliscafo che permette una importante riduzione delle emissioni inquinanti, specialmente di di monossido di carbonio (CO), idrocarburi incombusti (GC), particolato e NOx, in modo da impattare molto meno sull’ambiente. E, con enormi benefici per l’ecosistema marino, riduce anche la rumorosità: i benefici sono per le persone, ma anche per i delfini che popolano il golfo.

I viaggi saranno così più sostenibili grazie ad un investimento di quasi due milioni di euro. Come ha spiegato Salvatore Lauro, presidente della holding Lauro, il nuovo aliscafo è “frutto del lavoro di tanti, di mesi di ricerca e passione. E’ un sogno che diventa realtà. Si concretizza un passo importante verso una direzione che abbiamo ben chiara: portare comfort, pulizia, sicurezza, informazioni a bordo delle nostre unità ai livelli del miglior trasporto su ferro e per aria. L’impiego dei nuovi motori MTU garantisce un significativo miglioramento del rendimento energetico unitamente ad una riduzione delle emissioni inquinanti”.

--pubblicità--

A segnare la svolta è sicuramente l’impatto ambientale minore insieme all’intervento sulla rumorosità, che permetterà di disturbare meno i cetacei che popolano il golfo di Napoli, principalmente delfini e capodogli: la loro presenza è particolarmente minacciata dall’impatto umano e dall’inquinamento acustico. Allo stesso tempo, l’aliscafo offre ai passeggeri la migliore esperienza possibile con prodotti di altissima qualità ed affidabilità.

Photo credit: Pixabay.it

LEGGI ANCHE: