Bambini e alimentazione: quali sono i cibi buoni per i più piccoli e quali quelli da evitare?

0
1156

Alcuni alimenti inevitabilmente, influenzano la salute dei bambini, arrecando danni nella crescita. Una nutrizionista, spiega in che modo fare scelte equilibrate per il loro sviluppo.

Secondo uno studio dell’European Childhood Obesity Surveillance Initiative dell’Organizzazione mondiale della Sanità, è stato stimato che i bambini italiani sono quelli più obesi d’Europa. La dottoressa Annamaria Acquaviva, dietista nutrizionista, afferma che: “Fin dai primi anni di vita i genitori possono fare molto per evitare il problema“. La dottoressa, autrice anche del libro Bambini a tavola. Quasi un gioco!, spiega che: “Le abitudini apprese da piccoli condizionano la loro salute futura. Una volta apprese diventano consuetudini rassicuranti che verranno mantenute facilmente anche in età adulta”.

A questo punto l’esperta, spiega come dovrebbe essere gestita l’alimentazione dei più piccoli. Affermando innanzitutto che, come quella degli adulti, è importante che sia variata ed equilibrata. La dottoressa Acquaviva, sostiene che: “I pasti devono essere consumati in orari regolari per evitare cali di energia e di concentrazione e i menù dei pasti principali devono essere completi. Non devono mai mancare le 5 porzioni al giorno di frutta e verdura ricca di fibre, vitamine e minerali che va scelta di colore diverso per assicurarsi la varietà dei diversi nutrienti. Gli spuntini di metà mattina e di metà pomeriggio, invece non devono essere mai eccessivi altrimenti si rischia di compromettere il loro appetito al pasto successivo”.

La nutrizionista, consiglia inoltre, i cibi indispensabili e quelli da evitare. Afferma ad esempio che i carboidrati sono utili, ma dopo i 3 anni è meglio che siano derivati dai cibi integrali. Inoltre la dottoressa Acquaviva suggerisce: “Anche le proteine sia quelle d’origine animale come carne, pesce, uova che quelle vegetali contenute nei legumi. Oltre a dare energia, servono da “mattoni” per la costruzione dei tessuti e in più hanno funzione regolatrice, in quanto sono precursori di ormoni e molecole importanti per il corretto funzionamento dell’organismo”. Ovviamente è importante bilanciare ogni alimento, poiché qualsiasi eccesso può predisporre a sovrappeso e obesità. Indispensabili sono gli alimenti ricchi calcio, come latte e latticini, crucifere (broccoli e cavoli), pesce azzurro e mandorle. E infine sono importanti anche i “grassi buoni”, forniti ad esempio dall’olio extravergine d’oliva. Da evitare sono gli alimenti che contengono zuccheri e grassi idrogenati, come le merendine, le bibite zuccherate o gli yogurt ripieni di panna.

Photo Credits Facebook.com