Il robot di Honda, Asimo, in grado di spostarsi sulle sue gambe, cessa il suo sviluppo, ma Honda userà le sue tecnologie per aiutare chi ha problemi nella deambulazione.

l’industria giapponese Honda, ferma lo sviluppo del primo robot in grado di camminare proprio come gli esseri umani. Ma Honda assicura che le tecnologie sviluppate fino ad ora non andranno perdute, anzi saranno utilizzate in diversi campi, tra questi uno piuttosto nobile, ovvero aiutare tutti coloro che hanno difficoltà a deambulare.

Asimo, il robot che riesce a camminare sulle sue gambe, ha attraversato uno sviluppo durato ben 18 anni, nei quali si è riusciti a stabilizzare il robot al pari di un essere umano. Oggi però arriva la notizia che l’avventura di Asimo giunge al termine. Sembra che Honda, abbia veramente intenzione di interrompere lo sviluppo del robot. Anche se l’annuncio non è ufficiale, non è giunta nessuna smentita della notizia data dal Nikkei Asian Review. 

--pubblicità--

Nonostante, la chiusura del progetto Asimo, l’industria giapponese intende investire in altri progetti, che prevedono lo sviluppo di nuove tecnologie. E se le tecnologie realizzate per sviluppare il robot che cammina, verranno utilizzate in strumenti per aiutare la deambulazione degli esseri umani, in modo che si mantengono in equilibrio e altro ancora, Honda aggiunge un’altra novità, annunciando che le ricerche sui robot non termineranno. Sta infatti per sviluppare nuovi dispositivi tecnologici in un progetto più ampio denominato 3E (Empower, Experience, Empathy). Si tratta di dispositivi che possono avere effetti pratici nella vita delle persone.

Photo Credits Facebook.com