Il 21 giugno è la Giornata internazionale dello yoga

Noto per i suoi benefici fisici e mentali, lo yoga è adatto al benessere di tutti: il 21 giugno se ne celebra la giornata internazionale per ricordare una pratica diventata anche patrimonio Unesco

I benefici dello yoga sono noti a tutti: questa pratica, derivante dalla tradizione indiana, è infatti riconosciuta per i suoi benefici fisici, mentali e spirituali. La sua storia ha origini molto antiche, con le prime tracce che risalgono addirittura agli anni tra il 3000 e il 1800 avanti Cristo, con la sua massima espressione raggiunta appunto in India, dove ha avuto un’importante influenza sulla storia dello stesso paese. Lo yoga è perfetto per tutti – bambini, adulti, cani – e può essere praticato ovunque, anche all’aperto per meglio connettersi con se stessi e con la natura.

Il 21 giugno se ne celebra quindi la Giornata internazionale, anche per ricordarla come patrimonio dell’Unesco, voluta dalle Nazioni Unite per promuoverne in tutto il mondo il suo “approccio olistico alla salute e al benessere“. La scelta del 21 giugno è collegata al fatto che questo sia il giorno più lungo dell’anno, che nella tradizione indiana è considerato l’anniversario di uno degli eventi fondanti della nascita dello yoga (che in sanscrito significa “unire”). Il logo della giornata rappresenta le mani congiunte che simboleggiano l’unione fra corpo e mente, con simboli che richiamano sia all’umanità che alla natura.

--pubblicità--

Le Nazioni Unite vogliono con la giornata di oggi valorizzare i benefici per la salute che derivano dallo yoga – tra cui miglioramento dell’equilibrio e della forza del fisico, oltre che la riduzione di ansia e stress – soprattutto per combattere e disincentivare l’inattività fisica che soprattutto nei paesi occidentali è una delle principali cause di mortalità, essendo un fattore di rischio per lo sviluppo di malattie cardiovascolari, cancro e diabete.

Photo credit: Pixabay.it

LEGGI ANCHE: DOGA: FARE YOGA INSIEME AL PROPRIO CANE. QUALI SONO I BENEFICI