Fonte: Pixabay

Un passo importante per l’Europa nella riduzione della plastica a favore di materiali ecologici. Secondo Euractive, sembra che la Commissione europea sia in procinto di proporre il divieto dei prodotti in plastica monouso come le stoviglie.

Addio alla plastica monouso? La Commissione europea sta per presentare una proposta direttiva per chiedere che venga vietata in tutto il Vecchio Continente la plastica monouso come bicchieri, posate, piatti, cannucce e tanto altro ancora. Oggetti che andranno realizzati con materiali alternativi, ovviamente riciclabili, per ridurre l’inquinamento.

La notizia arriva dal sito Euractive, secondo il quale la bozza di proposta potrebbe essere presentata già alla fine di maggio nel solco della Strategia sulle materie plastiche di cui si parla tanto in ambiente politico e non. Con questa proposta si intende dire definitivamente basta ai prodotti monouso fatti in plastica, che dopo l’utilizzo inquinano moltissimi ambienti come spiagge e boschi, dopo il passaggio (irrispettoso) dell’uomo.

Stando alla proposta – lo ricordiamo: non ancora presentata ufficialmente – alcuni prodotti in plastica monouso verranno esclusi dal mercato mentre per altri ci saranno delle forti restrizioni. Ciò significa che presto gli stati membri dell’UE potrebbero essere obbligato a ridurre in maniera significativa il consumo di oggetti in plastica. A prescindere da questa proposta, già da qualche anno alcuni stati singolarmente hanno cominciato a muoversi in questa direzione. In Italia, ad esempio, i cotton fioc non biodegradabili saranno messi al bando a partire dal gennaio 2019, e dal 2020 accadrà lo stesso per le microplastiche utilizzate nella cosmetica. Anche in Francia, a partire dal 2020, le stoviglie in plastica monouso saranno off-limit,mentre i Oslo, Norvegia, piatti e bicchieri di plastica sono già fuori dal mercato da tempo.

LEGGI ANCHE:LA COPERTINA DEL NATIONAL GEOGRAPHIC DENUNCIA L’INQUINAMENTO DA PLASTICA

Photo Credit Pixabay