Fonte: Pixabay

Il sesso sarebbe un efficace rimedio naturale per chi non ha proprio una memoria di ferro. A rivelarlo una recente ricerca australiana. Ma attenzione: funziona solamente per le persone di mezza età.

Secondo un recente studio australiano, esiste un rimedio naturale decisamente piacevole per migliorare la memoria nell’uomo: il sesso. Secondo i ricercatori dell’Università di Wollongong, in Australia, infatti il sesso sarebbe in grado di stimolare la crescita dei neuroni nell’ippocampo, area del cervello deputata all’immagazzinamento delle informazioni.

Sulla base di lavori precedenti con esperimenti sulla correlazione fra attività sessuale dei roditori e loro capacità di riconoscere gli oggetti, i ricercatori hanno svolto delle analisi sugli uomini. Lo studio ha messo sotto la lente di ingrandimento oltre 6 mila persone adulte, dai 50 anni in su, ed è emerso che le coppie sessualmente attive avevano migliori risultati nei test relativi alla memoria. Alle persone intervistate è stato fatto compilare un questionario relativo alla loro attività sotto le coperte, i cui esiti sono stati poi incrociati con dei test di memoria. Il risultato? le persone più attive sessualmente e con una rapporto emotivo con il partner più forte, ha ottenuto dei migliori punteggi nel test mnemonico (nello specifico, ricordare eventi recenti).

--pubblicità--

Tuttavia il test ha dimostrato risultati certi solo per quanto riguarda la mezza età, mentre in fase più avanzata non c’è più una stretta correlazione fra sesso e memoria. Nei test effettuati dai ricercatori dell’Università di Wollongong si è registrato un vero e proprio declino nei risultati relativi alla memoria, a prescindere dalla loro attività sessuale.

LEGGI ANCHE:SESSO, FARNE POCO FA MALE ALLA SALUTE

Photo Credit Pixabay