AlimentazioneRicette tradizionali

Le famose polpette Ikea non sono svedesi: la ricetta è turca

Ammissione ufficiale da parte della Svezia: le famose polpette Ikea, considerate uno dei piatti tradizionali del paese, sono in realtà turche

Non esiste (o quasi) persona che, dopo una giornata di shopping all’Ikea, non si sia fermata nel punto ristoro dell’azienda consumando le famose polpette, rese famose proprio per il fatto che vengono servite e apprezzate da migliaia di clienti nei negozi di tutto il mondo. Arriva però dall’account twitter ufficiale della Svezia un annuncio importante: le famose polpette Ikea, considerate una ricetta tradizionale del paese, sono in realtà turche.

L’annuncio della Svezia via tweet, il cui motivo non è ancora ben chiaro, recita così: «Le polpette svedesi sono in realtà basate su una ricetta che re Carlo XII portò a casa dalla Turchia all’inizio del XVIII secolo. Atteniamoci ai fatti!» L’ammissione ha scatenato ovviamente diverse reazioni dagli amanti delle polpette Ikea, e addirittura alcuni cittadini turchi hanno suggerito di sostituire il nome delle polpette con quello turco di kofte. Dalla stampa turca è arrivata poi una nota storica che racconta di come il re Carlo, che regnò in Svezia dal 1697 al 1718, nei suoi anni in esilio trascorsi nell’Impero ottomano conobbe e riportò poi in Svezia alcuni prodotti e cibi, tra i quali anche i chicchi di caffè o il cavolo stufato.

Dall’azienda intanto non è arrivata nessuna dichiarazione, e in ogni caso le polpette Ikea rimangono un prodotto così rinomato che addirittura nella stessa Turchia molte famiglie vanno nei punti vendita per mangiare le polpette a poco prezzo pur potendole ritrovare nei bar e nei ristoranti del paese. E in più, le due ricette presentano delle differenze: quelle turche sono fatte con carne di agnello macinato, cipolle, uova, pan grattato e prezzemolo, mentre la ricetta svedese contiene carne di maiale o manzo, l’aggiunta di senape e di latte.

Photo credit: Twitter.com

Back to top button