I fast food puntano ad essere sempre più sostenibili. L’ultimo annuncio è arrivato dalla catena britannica Pret a Manger che entro il 2025 avrà un packaging riciclabile, riusabile o compostabile. Ecco tutti i dettagli a riguardo…

Svolta green per i Fast Food? Secondo quanto riporta Ansa Pret a Manger (nota catena di fast food britannica) ha annunciato una stretta sulla plastica monouso, diventando così sempre più sostenibile. Con un post su Twitter l’azienda ha detto che a partire dal 2025 il 100 per cento del packaging sarà riciclabile, riutilizzabile o compostabile. Inoltre la società si impegna ad “eliminare tutta la plastica monouso non necessaria”, e ad aiutare i clienti a riciclare in modo efficace nei suoi locali.

Pret a Manger è già scesa in campo sul fronte dei bicchieri da bibita e da caffè, offrendo uno sconto a chi si porta da casa bicchieri riutilizzabili. Quelli in polistirene, tipici dei fast food e delle caffetterie, sono infatti non riciclabili. Per esempio nei mesi scorsi la catena Dunkin’ Donuts ha fatto sapere che dal 2020 passerà ai bicchieri di carta con doppia parete. Anche Mc Donald’s si è impegnata a usare solo materiali riciclabili ed ecosostenibili per i bicchieri entro il 2025.

In meno di dieci anni il 100 per cento delle confezioni – secondo quanto riporta sempre Ansa – proverrà da fonti rinnovabili, riciclate o con certificazione della provenienza da aree non sottoposte a deforestazione (con preferenza per Fsc Forest Stewardship Council). “Pur nella consapevolezza delle grandi differenze esistenti tra le infrastrutture – si legge nel comunicato ufficiale – le normative e i comportamenti dei consumatori nelle diverse città e Paesi del mondo in materia di riciclaggio, l’azienda intende impegnarsi nel rivestire un ruolo attivo nella ricerca delle soluzioni più efficienti e nel promuovere il cambiamento“.

Fonte: Pixabay

LEGGI ANCHE: MCDONALD’S DIVENTA GREEN ENTRO IL 2025?

Photo Credits Facebook