Fonte: Pexels

Apple sempre più attenta al rispetto ambientale ora anche nella produzione dell’alluminio per i suoi prodotti. Entro il 2024 sarà completamente carbon-free.

Apple continua nella sua marcia di conversione “green” a livello produttivo. L’ultima scelta in chiave ambientalista riguarda la produzione di alluminio. La stessa mela morsicata ha infatti annunciato che d’ora in poi produrrà alluminio per i suoi dispositivi in maniera del tutto “carbon-free”, ovvero senza emissioni di carbonio. Una soluzione resa possibile grazie alla collaborazione con due giganti del settore:  Alcoa Corporation e Rio Tinto Alluminium.

L’annuncio della nuova tecnologia è stato fatto a Saguenay, in Québec (Canada), di fronte al primo ministro, Justin Trudeau, al premier del Quebec, Philippe Couillard e della Senior Director di Apple, Sarah Chandler. Un risultato che arriva dopo tre anni di ricerca su un metodo più pulito per la produzione industriale di alluminio da parte di un piccolo team di tre ingegneri del colosso di Cupertino: Brian Lynch, Jim Yurko e Katie Sassaman.

--pubblicità--

La partnership con Alco è nata perché questa azienda ha messo a punto un nuovo processo di produzione che sostituisce il carbonio utilizzato nella fusione con un materiale conduttivo che rilascia ossigeno durante le fasi di produzione dell’alluminio. Invece, il coinvolgimento di Rio Tinto si è rivelato necessario per velocizzare la commercializzazione della nuova tecnologia di Alco. L’investimento da parte di Apple in questo progetto è stimato a 144 milioni di dollari. Obiettivo: rilasciare la nuova tecnologia entro il 2024. Nel frattempo si attende il brevetto.

LEGGI ANCHE:GIORNATA DELLA TERRA, APPLE AIUTA L’AMBIENTE IN CAMBIO DEI VECCHI IPHONE

Photo Credit Max Pixel