Trasformare il deserto in energia: il progetto sul fotovoltaico in Africa

0
1703
Trasformare il deserto in energia: il progetto sul fotovoltaico in Africa

Al via il programma lanciato a Dakar con cui si vuole trasformare l’energia solare disponibile nelle aree desertiche dell’Africa in corrente elettrica: sarà fruibile per undici paesi limitrofi al Sahara

Nelle immense aree desertiche dell’Africa è disponibile una grande quantità do energia solare: ora esiste un programma che si chiama “trasformare il deserto in energia” lanciato a Dakar con il sostegno della Banca di sviluppo africana (BAD) che ha messo a disposizione oltre 9,6 miliardi di euro per produrre energia rinnovabile. Il progetto vuole trasformare in energia elettrica la quantità di energia solare presente nelle aree desertiche da destinare a quasi 250 milioni di persone che non ne usufruiscono, sui 400 milioni residenti nella zona frontaliera con il deserto del Sahara.

Il progetto coinvolgerà undici paesi dell’Africa: Burkina Faso, Gibuti, Eritrea, Etiopia, Mali, Mauritania, Niger, Nigeria, Senegal, Sudan e Ciad. Dal Senegal è previsto il lancio del programma, e verranno costruite nuove centrali solari a Bokhol e Malicounda per il rifornimento di energia sostenibile alle popolazioni. L’energia che verrà creata grazie al deserto sarà impiegata per il consumo domestico, le attività agricole, di pastorizia e industriali. Sono previste poi in tutti i paesi interventi per integrare gli impianti fotovoltaici alla rete di energia domestica, assicurare lo stoccaggio e soprattutto creare delle scuole di formazione per creare nuove competenze nel settore.

La BAD si dichiara molto consapevole delle proprie responsabilità nel settore del clima, dell’ambiente e dell’energia, e ha già dichiarato che triplicherà il proprio finanziamento che coprirà il 40 per cento del loro budget entro il 2020. Il progetto ha inoltre ottenuto il sostegno dell’Agenzia di sviluppo francese, dell’Agenzia internazionale di energia rinnovabile (Irena) e di altri partner privati.

Photo credit: Pixabay.it

LEGGI ANCHE: – INAUGURATO IN CINA IL PRIMO TRATTO DI AUTOSTRADA A ENERGIA SOLARE

–  COSTRUITO UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO A FORMA DI PANDA: ECCO DOVE