Fonte: Wikimedia

A partire dal primo aprile i voli da e per la Svezia sono aumentati per via di una tassa ecologia introdotta dal governo. L’idea, però, non piace a tutte le compagnie aeree.

Aumenta il costo dei voli da e per la Svezia per via di una nuova tassa aerea proposta dal governo svedese, e che è entrata in vigore questo mese di aprile. L’obiettivo è quello di ottenere il livello di sostenibilità che il paese nordeuropeo si è prefissato entro il 2030. La tassa ecologica alzerà il costo del biglietto di circa 60 corone (pari a circa 5,8 euro) per i voli europei ma contestualmente abbasserà del 2% il livello di emissioni durante i voli. “L’obiettivo – spiega il ministro del clima e dei verde svedesi, Isabella Lovin – è quello di minimizzare l’impronta di carbonio dei voli a seguito del forte incremento registrato dai viaggi aerei”.

Per quanto riguarda voli a livello nazionale o comunque all’interno dei confini dell’Unione Europea la tassa avrà un valore di circa 60 corone svedesi (5,8 euro), mentre per i viaggi con rotte più lunghe la tassa può arrivare fino a 400 corone svedesi (38 euro circa). Quindi a pagare saranno i passeggeri? Alcune compagnie aeree hanno accettato di buon grado il provvedimento, senza alzare il prezzo dei biglietti mentre altre, come la SAS, la principale compagnie aerea svedese, ha deciso di far pagare la tassa interamente ai viaggiatori.  La norvegese Norwegian Air ha invece fatto sapere al governo svedese che questa nuova tassa potrebbe spingere la compagnia a cambiare idea sulla volontà di fare di Stoccolma un hub strategico per i voli intercontinentali. Non solo: la compagnia ha inoltre aggiunto che potrebbe cancellare alcune rotte.

--pubblicità--

Secondo un sondaggio pubblicato sul giornale Dagens Nyheter del 25 marzo, la nuova tassa ecologica piace al 53% degli svedesi. I costi aggiuntivi riguardano tutti i passeggeri ad eccezione dei bambini fino a due anni, gli equipaggi di volo, i viaggiatori di scali tecnici.

LEGGI ANCHE: PRIMO VOLO INTERCONTINENTALE PER UN AEREO ALIMENTATO CON LA SENAPE

Photo Credit Pixabay