AmbienteVivere green

Revolve, la ruota pieghevole e multiuso da riporre nello zaino

Una ruota pieghevole che può richiudersi su se stessa occupando meno della metà dello spazio, utilizzabile sulle biciclette e non solo. Si chiama Revolve e il suo inventore è italiano

Nasce da un’intuizione semplice quanto innovativa Revolve, la ruota pieghevole multiuso che annuncia una vera svolta nel mondo della mobilità. Questa ruota infatti può piegarsi su se stessa occupando fino al 60 per cento di spazio in meno, per riporla in uno zaino o in un bagaglio a mano quando si è in viaggio. Ad inventarla è stato l’italiano Andrea Mocellin, che ha presentato la sua ruota pieghevole durante la trasmissione di Rai1 “I soliti ignoti”.

Multitasking e pronta per essere utilizzata, Revolve si presenta come una ruota classica dal diametro di 26 pollici che può compattarsi occupando uno spazio di soli 226 mm; il suo vantaggio è che può essere montata non solo su una bicicletta ma anche su uno scooter elettrico e sulla carrozzina, e da chiusa sia su bicicli che su veicoli auto-bilancianti, grazie alla sua struttura modulare che mantiene le funzioni operative. Aprire e chiudere la ruota è semplice e intuitivo per chiunque, e Revolve è compatibile con la maggior parte dei modelli di biciclette, delle sedie a rotelle e di tutti i mezzi che utilizzano ruote da bicicletta.

La progettazione di Revolve ha impiegato tre anni di lavoro, con l’impiego di stampanti 3D per ottenere la forma e un meccanismo di apertura/chiusura ottimale. Al momento della ruota è disponibile un prototipo, e il suo inventore è impegnato nella ricerca di progetti legati a Revolve, come dei telai pieghevoli che possano accogliere la rivoluzionaria ruota pieghevole: secondo Andrea Mocellin, la ruota potrà reinventare la mobilità delle persone e vincere una sfida con cui “rendere i veicoli più efficienti per la vita di tutti i giorni”.

Photo credit: Pixabay.it/ [email protected]

Back to top button