RepAir: la maglietta che purifica l'aria

Nasce grazie all’intuizione di un’azienda italiana la maglietta in grado di purificare l’aria grazie ad un filtro che cattura batteri e cattivi odori: si chiama RepAir e sarà acquistabile da maggio

Un vero esempio di moda green, ma non solo per i materiali naturali e i metodi di produzione sostenibili, quanto soprattutto per le qualità e le proprietà di un capo di abbigliamento che diventa “attivo” nella salvaguardia dell’ambiente. Creata da una startup italiana, Kloters, stiamo parlando di una semplice maglietta di cotone in grado di purificare l’aria: si chiama RepAir, e non è solo un capo di abbigliamento ecologico ma agisce sull’ambiente grazie ad una tasca speciale che contiene un inserto di un tessuto chiamato The Breath che appunto assorbe cattivi odori e agenti inquinanti.

Il tessuto, brevettato dall’italiana Anemotech, filtra l’aria grazie ad una struttura in tre strati: due superfici esterne in tessuto idrorepellente battericida antimuffa e anti odore, e tra di loro uno strato intermedio in fibra assorbente a base di carbonio che purifica l’aria dalle particelle inquinanti trattenendole e disgregandole, evitando quindi che si disperdano nell’atmosfera. La maglietta RepAir, prodotta interamente in Italia e proposta in bianco e nero, può così neutralizzare gli ossidi di azoto e i composti organici volatili emessi in un anno da due automobili, anche se non è ancora chiaro per quanto tempo è necessario indossare la maglietta per arrivare a questi risultati e quanto tempo essa sia efficace senza doverla lavare.

--pubblicità--

In ogni caso si tratta di in’idea semplice quanto in grado di dare una grossa mano all’ambiente in cui viviamo: come sostengono gli stessi fondatori di Kloters, con RepAir “chiunque può contribuire a pulire l’ambiente in modo attivo, senza sforzo, solamente indossando una t-shirt. Un’azione quotidiana, semplice e necessaria diventa un vero e proprio atto ecologico”. RepAir si potrà acquistare in anteprima online a partire dal prossimo maggio, tramite la campagna di crowdfunding lanciata sulla piattaforma digitale di Kickstarter; le consegne avverranno invece a partire da giugno.

Photo credit: @Kloters