Pizza d'asporto, addio al cartone: arriva il contenitore green

Si chiama Michelangelo quello che potrebbe diventare il cartone della pizza del futuro: addio alla carta e via libera all’alluminio riutilizzabile. L’idea è di un’azienda italiana

Addio al classico cartone della pizza: presto l’amato cibo, nella sua versione da asporto potrebbe essere racchiuso e trasportato in un contenitore di alluminio. L’alternativa ecologica e riutilizzabile del classico contenitore, a cui siamo abituati da sempre, si chiama Michelangelo ed è una box in alluminio costruita da un’azienda bresciana di Ospitaletto che ha iniziato a essere usata da Dusty Knukle, una pizzeria di Cardiff, nel Galles, al prezzo di due sterline, ma sta cominciando a prendere piede anche in Italia.

I contenitori Michelangelo per la pizza sono totalmente ecologici: creati con una lega d’alluminio, possono essere riciclati totalmente; il processo di riciclo utilizza solo il 5 per cento dell’energia usata per la produzione di alluminio vergine: con quella necessaria a creare una scatola di alluminio vergine è possibile creare venti box Michelangelo per la pizza. La box è composta da due pezzi (il vassoio e il coperchio), ha un diametro di 33 centimetri ed è alta 3. Oltre a mantenere sempre calda la pizza, Michelangelo ne garantisce anche la fragranza e la consistenza perché all’interno non si creano condensa e umidità. Oltre ad essere un contenitore ecologico e sicuro per l’ambiente, lo è anche per i clienti, perché a differenza dei contenitori in cartone non sprigiona sostanze potenzialmente nocive. Inoltre, grazie alla chiusura ermetica, si previene ogni forma di contaminazione: la box in alluminio è così perfetta anche per trasportare pizze senza glutine.

--pubblicità--

I proprietari della pizzeria di Cardiff si dichiarano entusiasti, e applicano uno sconto di 5 pence per l’utilizzo di Michelangelo, volendo incentivare nel proprio ristorante la sostenibilità e il riciclo contro lo spreco e l’inquinamento ambientale. Come salvaguardare l’ambiente con una semplice pizza!

Photo credit: Facebook.com/@michelangelo.metalbox